I traguardi delle nostre Standing Committee

Durante quest’anno celebrativo abbiamo raccontato la storia della nostra Associazione e delle nostre aree tematiche. Di strada ne abbiamo fatta e, dopo 50 anni, siamo più cresciuti che mai: è arrivato il momento di mostrarvi i traguardi del Presente!

 

SCOME

Il SISM ha preso parte ogni anno alla Conferenza permanente dei presidi del CLM di Medicina e Chirurgia, dove ha sempre portato il suo contributo su diverse tematiche; ha presenziato anche a due Tavoli Tecnici per fornire il punto di vista associativo in merito alla qualità della formazione, strutturazione del curriculum, e accesso a medicina.

Nel 2019 il SISM è stato anche invitato alla Camera dei Deputati per esprimere la posizione dell’associazione in merito all’accesso a medicina; nello stesso anno sono stati approvati il Policy Statement sulla Qualità della Formazione e il Manifesto sulla Formazione Universitaria del Dottore in Medicina e Chirurgia, due documenti che hanno sostituito la Carta di Bari e che chiariscono agli stakeholders la posizione del SISM in merito a tematiche come la laurea abilitante, qualità della formazione e accesso a medicina.

Sono stati firmati protocolli d’intesa, in atto ancora oggi, con SiPeM (Società Italiana di Pedagogia Medica), GIMBE (Gruppo Italiano Medicina Basata sull’Evidenza) e CRIMEDIM (Research Center in Emergency and Disaster Medicine).

 

SCORP

Negli ultimi anni il SISM si è occupato molto del cambiamento climatico: nel 2017 ha steso un policy statement sul Cambiamento climatico e Salute, che attualmente è in revisione. Questo Policy nasce con la finalità di integrare le conoscenze sul cambiamento climatico nel curriculum formativo dello studente in medicina attraverso collaborazioni con associazioni del settore, l’organizzazione di eventi formativi sul tema e la promozione e il supporto di azioni di Advocacy, rivolte al Governo e alle aziende ospedaliere, affinché si facciano carico di mitigare tali cambiamenti e le diseguaglianze che da essi derivano. In linea con il policy, nel 2018 è stata firmata una lettera d’intenti con Italian Climate Network e nel 2019 il SISM ha aderito al Fridays for Future. 

Nel 2018 ci sono stati altri due eventi molto importanti per l’area: un Workshop sulla Salute nelle Carceri e il primo SCORP Meeting nazionale.  

Nel 2019 invece si è tenuto il primo Training for Human Rights Trainers in Italia, evento certificato IFMSA (TNHRT).

Attualmente ci sono dei protocolli in fase di stesura e contatti con altre associazioni.

 

SCOPH

Nel 2018 è stato aggiornato e approvato il Policy Statement sul Conflitto d’Interessi nella pratica medica e sono state realizzate delle Linee guida applicative per poter interpretare in maniera corretta il suddetto Policy. In merito a questo tema, nel 2020 il SISM ha partecipato alla Tavola rotonda “CoI e Formazione” per la stesura di un Manifesto che racchiude le posizioni dei partecipanti in merito all’importanza del CoI per una buona pratica medica. Nel 2019, in collaborazione con “No grazie Pago Io”, è stato aperto un gruppo di lavoro per la valutazione delle politiche di CoI nelle Università italiane.

Nel 2018 è stato sottoscritto il comunicato della Rete Sostenibilità e Salute sulla salute mentale e il comunicato sulla Sugar Tax, lettera del Fatto Alimentare rivolta al Ministero della Salute che invita all’introduzione della sugar tax e di politiche che regolino la pubblicità di bevande ed alimenti a bambini ed adolescenti. 

Nello stesso anno è stato organizzato anche il primo MIND (Mental Illness for New Doctors in caregiving specialities), progetto che ha come scopo quello di fornire ai partecipanti strumenti utili per acquisire un’adeguata sensibilità ed una sufficiente consapevolezza sui molteplici elementi determinanti lo stato di salute mentale di un individuo.

Sono stati firmati protocolli d’intesa con Movimento Giotto, AISO (Associazione Italiana degli Studenti di Odontoiatria) e con Slow Medicine-Choosing Wisely Italy.

 

SCORA

Per sottolineare l’importanza sempre crescente dei diritti sessuali nell’ambito della salute sessuale e riproduttiva (e della salute in generale) dell’individuo, il nome della Standing Committee on Sexual and Reproductive Health including HIV/AIDS è stato cambiato con Standing Committee on Sexual and Reproductive Health and Rights including HIV & AIDS, così da rimarcare anche l’importante differenza tra HIV e AIDS.

Si è posta sempre più attenzione alla Salute Globale, con focus e formazione specifica sull’HIV, temi sottolineati nel “mini-HEAT” tenuto durante lo SCORA Meeting 2019. Il SISM ha preso parte a ICAR (Italian Conference on AIDS and Antiviral Research), con importanti risvolti in termini di Advocacy e formazione sul CoI. Inoltre, per sensibilizzare gli studenti e la popolazione generale sui temi d’area, sono state svolte numerose attività, in occasione del WAD, della prevenzione dei tumori per il Peach October e il Movember, e l’IDAHOBIT.

Per implementare le conoscenze e le competenze dei Soci riguardo a tematiche e soft skills relative all’Area, sono stati progettati e regolamentati i SET (Sex Education Training). 

Altro passo importante è stato l’adozione del Policy Statement “Promozione dell’Equità tra i Generi e contrasto alla violenza di Genere”; in linea col Policy è stato regolamentato un Addendum sulla Parità di Genere negli Atti Ufficiali che, incluso nel nostro Regolamento Interno, ha contribuito a rendere l’Associazione più rispettosa ed inclusiva.

Il SISM ha siglato un protocollo d’intesa con THE BRIDGE e ha mantenuto la partnership nazionale con Intercultura.

 

SCORE

Gli scambi e i progetti sono in aumento, così come le partnership del SISM con altri Paesi e le NMO SCORE active. L’area quest'anno ha iniziato a investire molto di più sulla parte della ricerca, collaborando e compiendo giornate tematiche; a livello nazionale poi stanno aumentando i progetti locali inerenti alla ricerca, con la presentazione e elaborazione di PP. Inoltre è stato revisionato il regolamento interno e si sta provvedendo a tradurlo in inglese.

Un’altra revisione è stata fatta per il Policy sull’Open Access e si sta lavorando per cercare di inserire il Policy su Access to Research and Research Education, che comunque è stato un importante traguardo della SCORE IFMSA del 2019.

La SCORE IFMSA si è occupata di revisionare tutti i manuali, creare il LORE folder IFMSA, investire in Capacity Building e Partner esterni e scrivere una proposta da sottoporre a varie compagnie per cambiare il Database.

 

SCOPE

Come per la SCORE, anche per la SCOPE sono in aumento gli scambi e i progetti. Sono stati revisionati policy e Regolamento Interno. Esclusiva della SCOPE, invece,  sono gli endorsement con grandi Stakeholder delle Specializzazioni Mediche (WFMSA, EuSEM, WONCA, ESCMID, WFN, IPA, FIGO) e non solo (per esempio anche l’UNESCO). In tal senso, per potenziare la Capacity Building nella SCOPE, è stato sviluppato un protocollo d’intesa proprio con UNESCO